Cremona Sono trascorsi ormai due anni da quello che avrebbe dovuto essere un deposito temporaneo di rottami. In via Acquaviva nel quartiere cremonese di Cavatigozzi tutto è rimasto invariato nonostante le numerose denunce di cittadini ed esponenti politici che si sono battuti per porre fine a inquinamento acustico e polveri ferrose. Dopo 24 mesi di solleciti senza un nulla di fatto è arrivato il momento che il comune di cremona e gli stessi consiglieri intervengano sulla questione

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata