Non si allenta la corsa dei prezzi delle materie prime mentre prosegue la guerra in Ucraina. I timori di ulteriori tagli delle forniture della Russia hanno provocato l’impennata del prezzo del gas che ha raggiunto ad Amsterdam i 225 euro al megawattora (+12%), per poi ripiegare a 201 euro (+0,5%).

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata