Ambiente. Ci siamo collegati in studio con il biologo e ricercatore Samuele Venturini e abbiamo parlato dei teli che vengono utilizzati per salvare i ghiacciai. Li vediamo sempre più spesso. Un esempio è il telo che ricopre il ghiacciaio Presena in Trentino. Tuttavia 44 scienziati che si occupano dello studio della glaciologia e dei cambiamenti climatici, hanno illustrato in una lettera perché secondo loro la copertura dei ghiacciai con teli geotessili non è una soluzione agli effetti avversi del cambiamento climatico, bensì parte del problema. Poi abbiamo approfondito il tema del maltempo. In questa calda estate stiamo assistendo a brevi momenti di maltempo intenso. Lo sa bene la città di Cremona con il nubifragio dello scorso 4 luglio. Si sta ancora facendo la conta dei danni: per quanto riguarda il patrimonio arboreo sono stati individuati 85 punti di intervento. In 68 di questi è necessario rimuovere rami, fusti e ceppaie danneggiati, nei restanti 17 si è dovuto intervenire per mettere in sicurezza le aree colpite dal forte vento. A cosa sono dovuti questi momenti di intenso maltempo che spesso spaventano i cittadini?

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata