Cremasco E’ arrivato sul luogo del delitto ed è sceso dall’auto imbracciando un fucile calibro 12 da caccia e senza dire una parola ha fatto esplodere un colpo che ha colpito mortalmente il suo bersaglio, Fausto Gozzini 61 anni residente  a Romano di Lombardia nel bergamasco. Luogo dell’omicidio la ditta della vittima a Casale Cremasco Vidolasco, la Classe A Energy, rivendita di mezzi usati per l’edilizia. Ferito anche lievemente un uomo di 37anni che è stato portato in ospedale a Crema. L’omicida è stato fermato dai parenti della vittima fino all’arrivo dei carabinieri che lo hanno arrestato il flagranza di reato. Si tratta del 78enne Domenico Gottarelli, idraulico in pensione e residente a Covo sempre nel bergamasco, portato in caserma dai militari che in queste ore stanno cercando di ricostruire quanto accaduto. Il movente, secondo indiscrezioni, potrebbe essere stato un debito che la vittima avrebbe avuto nei confronti dell’assassino.  I due si sarebbero conosciuti da tempo ma non sarebbero mai stati soci sul lavoro. Sempre secondo fonti non ufficiali Gottarelli avrebbe cambiato residenza all’estero, per un certo periodo di tempo, per sottoporsi ad un intervento di trapianto di fegato. Secondo quanto emerso fino ad ora potrebbe trattarsi di un omicidio premeditato vista la dinamica in cui si è svolto. Tanto sgomento nei due paesi del cremonese e del bergamasco. Nel pomeriggio sul luogo del delitto si sono riuniti alcuni amici del figlio che lo hanno raggiunto all’interno della ditta.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata