Cremona I sindacati di polizia penitenziaria stanno programmando tra il 7 e il 9 novembre una grande manifestazione di protesta di fronte alla Casa Circondariale di Cremona e davanti alla Prefettura. Il carcere cittadino è tra i peggiori d’Italia e opera in un contesto ormai esplosivo: 445 detenuti e 12 sezioni detentive con soli due Funzionari giuridici pedagogici senza parlare della cronica carenza di Agenti di Polizia di Sovrintendenti e ispettori. Le aggressioni ormai sono quasi all’ordine del giorno, la presenza di stranieri ammonta al 70% della popolazione carceraria e numerosi sono anche i detenuti.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata