Secondo un nuovo studio della Rush University di Chicago: i tumori alla testa e al collo (che includono quelle della lingua, della laringe, delle ghiandole salivari e delle cavità nasali) colpiscono chi vive in aree con alti livelli di particolato diesel secondario al traffico veicolare fino a 2,5 volte di più rispetto al resto della popolazione. La Pianura Padana è certamente la più penalizzata e Cremona sta sul podio con il suo triste secondo posto come città più inquinata d’Europa. Oltre all’alta incidenza di patologie tumorali, con 127 morti premature ogni 100mila abitanti, la provincia di Cremona è maglia nera in Italia, e quarantesima in Europa. Nonostante questo scenario le istituzioni soffrono di immobilismo. Per questo il Codacons Lombardia ha deciso di presentare una diffida alla Regione Lombardia ed un esposto alla Procura della Repubblica al fine di sollecitare le autorità che devono vigilare, interventi concreti sul campo.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata