Prevenzione e sicurezza. A questo avrà sicuramente pensato chi ha deciso di posizionare questi archetti al limite della pista ciclabile e dell’attraversamento ciclopedonale di Piazzale Rimembranze, un piazzale in cui passano ogni giorno migliaia di veicoli, auto e moto. Gli archetti tuttavia svolgono anche una funzione non richiesta.  Per tutelare la mobilità ciclistica la federazione italiana ambiente e bicicletta sta dibattendo con il comune. Insomma, gli archetti così come sono non piacciono ai ciclisti, ma una soluzione si potrebbe trovare a breve. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata