Cremona è tra le prime province in Italia per incidenza di mortalità per tumori. L’ulteriore conferma arriva da uno studio di un team di scienziati delle Università di Bologna e Bari, dell’Istituto per la bioeconomia (Ibe) del Consiglio nazionale delle ricerche e dell’Istituto nazionale di fisica nucleare che ha analizzato i legami tra mortalità per cancro, fattori socio-economici e fonti di inquinamento ambientale a scala regionale e provinciale, utilizzando  metodi di intelligenza artificiale. La prima ricerca in assoluto di questo tipo, che colloca la città del Torrazzo al sesto posto per tasso di mortalità da tumore nel decennio 2009-2019. Il livello di contaminazione soprattutto dell’aria è talmente alto in queste città che a poco o nulla serve mantenere uno stile di vita sano. Secondo i consigliere regionale Marco Degli Angeli bisognerebbe rafforzare le agenzie regionali preposte ai controlli ambientali e sanitari e Ats dovrebbe essere messa nelle condizioni di programmare studi epidemiologici- come quello iniziato a Cremona  e ormai  fermo da tempo. Ma anche a livello locale ci sono responsabilità precise.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata