Caso Beccalli: saranno risentiti i consulenti tecnici del Pm

Brescia Condanna a 30 anni di galera per Alessandro Pasini che per il rito abbreviato diventeranno 20. E’ la richiesta del pubblico ministero Anna Emilia Caccamo nella requisitoria esposta questa mattina in aula a Brescia per il processo d’appello ad Alessandro Pasini, accusato di aver assassinato Sabrina Beccalli due anni, accusa dalla quale l’imputato è stato assolto in primo grado a Cremona. In primo grado, l’imputato che oggi è un uomo libero, era stato condannato a 6 anni per distruzione di cadavere e incendio. Contro la sentenza ha fatto appello la Procura che per Pasini aveva chiesto 28 anni di carcere. Oggi in aula dopo la requisitoria del procuratore generale la parola è passata all’avvocato Antonino Andronico parte civile per la famiglia di Sabrina.