Cannabis Terapeutica: la cannabis terapeutica in Oncologia

La terapia con cannabinoidi rappresenta un trattamento fitoterapico complementare, integrato che porta grande beneficio al paziente con malattia oncologica, alleviando i sintomi invalidanti e ripristinando l’equilibrio e l’omeostasi dell’intero organismo. I cannabinoidi forniscono un miglioramento sintomatico e clinico della nausea, del vomito, dell’appetito, attenuazione del dolore, del sonno, dell’ansia, della depressione, della qualità e dell’aspettativa di vita.

Si tratta dunque di una risorsa importante sotto tanti punti di vista come spiega il dottor Lorenzo Calvi, medico chirurgo anestetista che da oltre 15 anni si occupa di cannabinoidi , intervistato dalla giornalista Loretta Gregori.