PENSIONATI E LISTE D’ATTESA

Cremona. I pensionati cremonesi continuano a patire le criticità della sanità territoriale, in particolare quelle legate alle liste d’attesa. I dati parlano chiaro: da un report emesso da ATS Valpadana, a Cremona, per una prima visita oculistica bisogna attendere tre mesi e mezzo, per una colonscopia quasi sei mesi, mentre per una gastroscopia più di sette mesi. Da conoscenze dirette, peraltro, risulta che prenotando al CUP, per una visita Cardiologica con Holter Cardiaco l’attesa è di oltre sei mesi. Il tema è molto sentito in città: dei 1000 utenti che si rivolgono alla sede cremonese di CNA, più della metà segnala problematiche legate al servizio sanitario pubblico, specialmente i pensionati, che, per ovvie ragioni, restano la categoria più colpita in questo senso.

Amedeo Artioli