DOTTOR DE DONNO, SERATA IN SUO ONORE A CURTATONE

Mantova. E’ stata osteggiata, anche ridicolizzata: ma la cura con il plasma dei guariti, di cui il dottor Giuseppe De Donno è stato pioniere, ha salvato vite. De Donno lavorava come pneumologo all’ospedale Carlo Poma di Mantova e ogni giorno, insieme al dottor Massimo Franchini, direttore del Dipartimento di Medicina Trasfusionale ed Ematologia dell’ospedale mantovano e la biologa Claudia Glingani, aiutava chi soffriva, ridando speranza. Poi, il 27 luglio di tre anni fa, a 54 anni, la drammatica scomparsa. Venerdì 12 luglio verrà ricordato a Curtatone.