Dal Ministero dell’Ambiente trapelano voci secondo cui il Corpo Forestale dello Stato potrebbe entrare concretamente in azione per tutelare i due cuccioli di Daniza, la mamma orsa morta in seguito ad un tentativo di cattura, nei boschi del Trentino. Gli spostamenti degli orsetti nel territorio della Val Rendena dovrebbero essere seguiti a distanza, grazie all’ausilio di un elicottero.   Per munire di radiocollare anche il secondo cucciolo, sarebbero al vaglio del Ministero anche metodi alternativi alla telenarcosi, per scongiurare che il piccolo possa non risvegliarsi, com’è accaduto alla mamma. Questa nuova linea di controllo degli orsetti si svolgerà anche con il coordinamento della Provincia Autonoma di Trento, responsabile del progetto di ripopolamento. I Forestali potranno così tenere monitorata la vita dei cuccioli, agevolare la loro alimentazione e intervenire in caso di necessità.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata