I reni sono due organi gemelli piccolini, dalle dimensioni del pugno di una mano e possono arrivare a pesare attorno ai trecento grammi. Eppure svolgono un compito veramente importante, umile come quello del fegato. Sono fondamentali per la vita, ne sanno qualcosa le persone che si ammalano di reni e che vanno incontro a una grave insufficienza renale e devono affrontare la dialisi. Molti sono anche in attesa di trapianto di rene. Un terzo delle persone che in Italia sono in dialisi ha anche un passato di diabete. Questi numeri si stanno moltiplicando negli ultimi anni quindi probabilmente c’è una strettissima relazione tra il diabete e la malattia del rene.
Il dottor Mozzi come sempre dà una chiave di lettura molto diverso dii medici tradizionali perché è convinto che possiamo invertire la rotta con l’alimentazione.

I reni non solo servono a filtrare il sangue, le sostanze tossiche e a produrre le urine ma hanno anche un ruolo determinante nell’ equilibrio dei liquidi corporei
Hanno una responsabilità diretta anche sulla sull’ andamento della nostra pressione sanguigna, sono i responsabili anche del bilanciamento di quell’ equilibrio che ci deve essere tra acidità e basicità. Quindi sono veramente importanti, fanno un lavoro talmente gravoso che i cinesi, quelli della medicina millenaria, attribuivano l’inizio e la fine della nostra vita proprio a questi organi.

Quando una persona è in dialisi la sua vita diventa proprio un po’ particolare e problematica: solitamente devono sottoporsi a tre dialisi a settimana. Ci sono troppi malati che vanno che vanno incontro a queste patologie renali
Tutto comincia con la presenza di proteine nelle urine
Incomincio con il raccontare un caso emblematico. C’è una nipotina di due persone che abitano in zone vicino a dove abito io con diverse problematiche e alla quale hanno trovato un dosaggio elevato di proteine nelle urine.
E che cosa succede edition cede che la medicina ufficiale
I medici le hanno detto di smettere di mangiare proteine e utilizzare solo prodotti a-proteici addirittura i farinacei a proteici. Le hanno detto di stare alla larga dalla carne, poco pesce e bere a tutto spiano.

Ma i medici come al solito non si chiedono del perché di questa presenza di proteine nelle urine. Non si pongono il problema

Sono veramente troppe le proteine che uno introduce con l’alimentazione o ci sono i reni che sono danneggiati da un qualcosa?

Per cui va bene, se è danneggiato non compie più la sua funzione di trattenere le proteine e di scartare gli acidi urici nelle urine e via dicendo.
Per cui si invertono le cose: proteine nelle urine e magari acidi urici nel sacco
L a causa è proprio dove non vanno a mettere il naso: in quello che uno introduce col cibo quotidianamente

È una delle tante patologie su base autoimmune, a meno che uno non perda la funzionalità di un rene in un incidente o in un in infortunio. Il rene viene danneggiato da sostanze e da molecole che uno introduce praticamente quotidianamente o molto di frequente

Ma se le persone mi ascoltassero vedrebbero migliorare nettamente migliorare la loro situazione, non dico guarire!
Dipende poi in che stadio della malattia sono, da quanto tempo la patologia si è sviluppata. Ma potranno sicuramente migliorare nettamente.

L’ insufficienza renale poi porta alla dialisi e ad una trapianto. Ma un trapiantato dovrebbe saperlo che, se non rimuove la causa della sua malattia, probabilmente danneggerà anche l’ organo ospite. Poi io vorrei riflettere su una cosa legata ai trapianti di organo.
Oggi sono mutate un po’ le condizioni dei donatori. In passato il donatore era una figura ideale: un giovane
bello e sano magari deceduto tragicamente in sella alla sua motocicletta. C’ erano anche dei mesi particolari nel corso dell’anno in cui questi giovani morivano come mosche ed erano intorno alla fine della scuola, giugno e luglio.

Oggi, anche per le mutate condizioni di sicurezza sulle strade, ci sono lo stesso tantissimi incidenti con tantissime vittime però non ci sono più questi ragazzini che muoiono e donano gli organi. Quindi per farla breve,
oggi gli organi che potreste ricevere sono da donatori più anziani e anche con patologie. Quindi visto che c’è carenza di organo non sempre si riceve un organo in buona efficienza. Oggi si riceve un organo per allungare un pochino la propria vita. E alla fine tutti accettano di essere trapiantati
La salvezza per l’insufficienza renale è mangiare pesce, legumi e verdure .
I medici e soprattutto chi opera nel settore nel settore di queste patologie dovrebbero veramente dubitare di tutto e di tutti quanti e cercare di capire veramente come mai certe situazioni continuano a peggiorare compresi i valori del sangue. Non è una condanna divina, ma ognuno si condanna perché introduce delle molecole e delle sostanze che l’organismo assolutissimamente non vuole più vedere. Come in tutte le patologie, la storia è su base di programmazione genetica per cui un è programmato per avere il suo danno a livello renale mentre un altro povero a livello respiratorio, uno a livello cardiocircolatorio, uno a livello muscolare, una livello oste-articolare.
Quindi le persone che hanno queste patologie sono programmate per avere il loro punto debole sull’ apparato urinario.

13 Risposte

  1. enzo anni 71

    dal 29/1/14 trapiantato di rene (1 da cadavere), dopo 20 anni glomerulonefrosi. prima del trapianto ho fatto 5 mesi di dialisi peritoneale. Il trapianto dopo una rapresa buona, non và bene creatinina e proteinuria un pò troppo alta. Insorgenza da subito di diabete mellito con 3 iniez.insulina giorno. Molta difficoltà ad acettare, depressione alterna, dimagrito 10 Kg.60 ma ha “fame”. Il grosso problema è quello
    di non capire come alimentarsi compicato affiancare dieta diabete dieta x rene (dove trovare proteine, tutti gli alimenti hanno farine di cereali, pane pasta, no tante verdure e frutta) Sono una moglie che vuole aiutare il marito a vivere meglio. Ringrazio e spero che qualcuno legga. 17/1/15 (elisabetta rech)

    Rispondi
  2. Max56

    Ogni anno circa mi prende un dolore alla caviglia e dopo un controllo scopro che sono acidi urici .
    Ho seguito i consigli della dieta gruppo 0 e ho tolto totalmente il glutine , le arance , mangio legumi , verdura e carne in maniera moderata, non bevo alcolici pochi dolci . Perchè gli acidi urici ?

    Rispondi
  3. Desi

    Io soffro di lombo sciatalgia reni e ernia tra la L 4 e la L 5 diabete di tipo 2 gruppo A .pesce legumi e frutta va bene anche x me ? Grazie

    Rispondi
  4. spiga giuseppe

    proteine nel urine. accido urico alto 8,60 .dattemi un consiglio .grazie

    Rispondi
  5. rita amadori pesaro

    buon giorno Dott Mozzi ho sentito molto parlare di lei e dei suoi regimi alimentari consigliati in base al gruppo sanguineo e ho preso coraggio per scriverle .
    Appartengo al gruppo A rh negativo ho entrambi i reni policistici trasmessimi da mia mamma ma la mia situazione si ‘ aggravata a causa di frequenti infezioni al rene sinistro perché circa 20 anni fa per togliere un calcolo mi hanno inciso l’utere con il laser sono stata curata poi negli anni sempre per cisti che si infettavano e mai per il reflusso nessun medico si è mai accorto con ricoveri e febbri improvvise fino a 40/41, fino a 7 anni fa ma la creatinina si è alzata di mezzo punto quasi a ogni infezione. Per farla breve ho girato diversi ospedali milano padova bologna pesaro dove vivo per effettuare un intervento di rimpianto dell’uretere e togliere questo reflusso ma non mi è stato fatto perché la creatinina ormai a 5 non lo permetteva nell’ultima sfebbrata di ottobre era arrivata a 6 e la dialisi sembrava alle porte, ora mi hanno dato una dieta aproteica i cui alimenti devo dire sono indecenti sto provando a seguire i consigli del gruppo A rh negativo da qualche giorno ma già la creatinina con 3 settimane di dieta aproteica è scesa a 5,2 ora se puo’ potrebbe consigliarmi cosa devo mangiare per non finire in dialisi velocemente grazie
    rita amadori

    Rispondi
  6. Aline

    Egregio dottore sono una donna di 57 anni gruppo Arh positivo nel 2007 ho avuto il mio primo problema renale causato dal mio amore per i dolci. Due anni fa sono corsa al pronto soccorso per un’ attacco di sciatica molto forte e mi hanno detto che non sarei guarita così per sfida ho cominciato la sua dieta e stavo benissimo ma è arrivato Natale e anche se erano dolci consentiti ho esagerato e la notte del 3 marzo una colica terribile ricovero in ospedale e antibiotici a gogo’ .ora sono a casa ma mi vogliono operare presto per un grosso calcolo di 3cm di diametro lo faranno con il laser ma io temo danni all’ uretere , posso evitare di operarmi ? Mi scusi sono stata prolissa ma non ho mai avuto il dono della sintesi . La saluto cordialmente e la ringrazio per la sua attenzione. Aline Balboaline

    Rispondi
  7. Paola Di Benedetto

    Gentile dott. Mozzi 10/04/2018
    Ho da poco scoperto di avere la mutazione genetica in Mthfr c677 omozigosi sto prendendo Betafolic Plus e l’omocisteinna è ritornata nella norma. Ho anche artrosi e fibrillazione atriale assumo per quest’ultima Omeprazolo, Freiderina, Cardicor, Xarelto. Il colesterolo totale è198mg/dl, LDL è130,HDL 63 (non assumo statine).
    Il mio gruppo sanguigno è A+. Cosa devo mangiare? Con la mutazione genetica c’è il rischio di cancro? La saluto con grande ammirazione.

    Rispondi
    • News

      Per chi deve chiedere consigli medici oppure pareri al Dr. Mozzi, vi preghiamo di rivolgervi direttamente al sito del Dr. Mozzi. Vi ringraziamo e ci scusiamo per la nostra impossibilità di fornirvi pareri medici. Vi ricordiamo che se volete rivedere le trasmissioni, tutto è caricato sul nostro canale You Tube.
      Sito web del Dr. Mozzi
      http://www.dottormozzi.it/
      Grazie ancora per essere sempre cosi partecipi
      Saluti dalla redazione

      Rispondi
  8. Anna. Filomena

    Sono. Tre volte che ho.avuto.coliche renali e vorrei sapere. Che analisi devo fare per.sapererne di piu il mio medico dice. Devo.convivere col.dolore

    Rispondi
    • News

      Per chi deve chiedere consigli medici oppure pareri al Dr. Mozzi, vi preghiamo di rivolgervi direttamente al sito del Dr. Mozzi. Vi ringraziamo e ci scusiamo per la nostra impossibilità di fornirvi pareri medici. Vi ricordiamo che se volete rivedere le trasmissioni, tutto è caricato sul nostro canale You Tube.
      Sito web del Dr. Mozzi
      http://www.dottormozzi.it/

      Saluti dalla redazione

      Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata