ATTENZIONE: IMMAGINI FORTI

Vivono stipati in fosse di cemento e vasconi luridi, intrappolati in sovraffollate pozze di acqua maleodorante, in capannoni bui senza aria e privati delle cure mediche di base, prima di venire barbaramente uccisi. Sono le migliaia di coccodrilli e alligatori allevati per fornire le pelli per le concerie di proprietà di marchi del lusso come Hermès, che verranno trasformate in borse da oltre 25mila dollari oppure cinture, orologi dal costo di 1000 dollari. A fare luce su questa terribile realtà è stata una videoinvestigazione dell’associazione PETA US che mostra le terribili condizioni di vita di queste povere creature, uccise prima ancora che possano raggiungere l’età adulta ma anche presunte infrazioni di leggi statali e federali degli Stati Uniti, nel caso di un allevamento nel Texas. Qui, alla Lone Star Alligator Farms di Winnie, i rettili venivano sgozzati, alcuni ancora in movimento pochi minuti dopo l’attacco, con coltelli o taglierini, in un grezzo tentativo di ucciderli. Gli operai sparavano in testa agli alligatori con pistole pneumatiche a bulloni, e sgozzavano gli animali con un taglierino per disgiungere le vene. I più fortunati muoiono subito ma c’è anche chi sopravvive e viene crivellato con altri colpi prima di essere spellato, appeso a testa in giù e gettato in bidoni di acqua gelata. Il video documenta anche l’ordine impartito da un responsabile ad un operaio di incidere al collo un alligatore ancora vivo e cosciente, cercando di dislocarne le vertebre per poi inserire un’asta metallica nelle colonna vertebrale nel tentativo di strapparne il cervello. Dal Texas allo Zimbabwe la situazione non cambia. Nell’africana Padenga Holdings Crocodile Farms in Kariba, fornitrice, anche in questo caso, di pelli per le borse Birkin, opera uno degli allevamenti di coccodrilli del Nilo più grandi al mondo che è responsabile per l’85 per cento della fornitura globale  per marchi di moda e lusso, con 43.000 animali uccisi solo nel 2014. Prima di morire, questi animali, che non in cattività potrebbero vivere fino ad 80 anni, sono confinati in box dove non possono fare nessuna delle cose che farebbero in natura. Molte persone non sanno che coccodrilli e alligatori sono animali affascinanti e intelligenti e che per realizzare un costosissimo, quanto superfluo accessorio sono necessari due o tre rettili, per esempio, per una sola borsetta. Con questa investigazione, PETA US, ha spronato a chiedere a Hermès di eliminare la produzione e vendita di prodotti di pelli esotiche, i quali hanno un costo troppo elevato per la fauna selvatica. Quando acquistiamo un accessorio di rettile o coccodrillo paghiamo fior di quattrini la morte disgustosa e crudele di questi animali. Solo per un vezzo o per un capriccio che gronda sangue innocente.

 

 

 

1 risposta

  1. Annamaria

    Basta!!!! e ora di finirla con i maltrattamenti ai poveri animali!!!!! Non ci dovrebbe essere posto su questa terra per chi permette tanta crudelta’!!!!!! Unica soluzione…. Occhio x occhio, e chi vuole capire capisca……

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata