Roma Parte ‘l’offensiva’ per contrastare il fenomeno crescente dei ‘baby-fumatori’: è infatti ai nastri di partenza la prima campagna nazionale di prevenzione contro il fumo per gli under 14. L’iniziativa è promossa dall’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom) e presentata in occasione del Congresso nazionale dell’associazione in corso a Roma. Il 12,9% dei tabagisti, avvertono gli oncologi, ha iniziato a fumare prima dei 15 anni ed è dunque fondamentale sensibilizzare i più giovani: ”Siamo di fronte a un’epidemia evitabile – ha affermato il presidente Aiom Carmine Pinto – da qui la nostra campagna, che ha l’obiettivo di educare gli under 14 sulla pericolosità del fumo, causa di migliaia di tumori l’anno. Da gennaio 2016 l’iniziativa interesserà 100 scuole medie inferiori su tutto il territorio fino alla fine dell’anno scolastico. Coinvolgeremo testimonial sportivi e dello spettacolo”. Inoltre, per raggiungere anche gli altri istituti italiani che non potranno essere coinvolti nel programma di lezioni frontali sarà registrata una lezione-video con il testimonial che sarà pubblicata su un sito internet dedicato alla campagna. Tutte le scuole saranno invitate a proiettare questa lezione ‘speciale’.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata