Allarme dall’Oms. L’organizzazione mondiale della sanità ha inserito le carni rosse tra gli alimenti cancerogeni. In particolare secondo gli studi effettuati emerge che il consumo eccessivo di carne decreta una possibilità elevata di ammalarsi di tumore al colon e alla prostata. Risulta essere pericoloso quindi il consumo di salumi insaccati, carni lavorate e carni rosse. Il rischio di contrarre la patologia è strettamente collegato al quantitativo di questi alimenti consumati.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata