Maurizio, 47 anni e GS 0, ci racconta di come è riuscito ad eliminare gli attacchi di apnea notturna, di cui soffriva anni fa. Era costretto a girare con uno spray al cortisone e i medici non hanno mai risolto il suo caso con una cura efficace. Finalmente Maurizio conosce il Dottor Piero Mozzi, che all’epoca spediva da Mogliaze diete personalizzate in base al gruppo sanguigno.

La fiducia è immediata verso il dottore e le sue teorie, così Maurizio inizia seriamente a tagliere dalla sua dieta i farinacei, come la past e i biscotti, e tutti i latticini. Dopo soli due giorni Maurizio non soffre più di apnee notturne!

Fino ad oggi riesce a dormire serenamente tuta la notte e ha anche perso 10 chili. In particolare Maurizio nota che a causare i danni peggiori nel suo caso è il consumo di formaggio, soprattutto se cotto, come in alimenti come pizze, piadine, pasta al forno e così via. Togliendo invece i cereali, come la pasta e il pane, Maurizio si è liberato dei dolori osteomuscolari. Lampante è stato il caso – ci racconta –  di una botta presa al dito del piede contro un tavolino: quando dopo due o tre giorni il dolore era scomparso è bastato mangiare una piadina per far riemergere il male, durato fino alla fine della digestione.  Una prova del nove, secondo Maurizio, della bontà della dieta dei gruppi sanguigni.

Oggi la sua dieta è composta al mattino da acqua calda e 1/2 limone mangiato come l’arancia, non spremuto; niente più glutine e latticini; verdure eccetto pomodori peperoni e patate, niente frutta per evitare dolori ossei muscolari.

Maurizio consiglia a tutti di tenere un diario su cui annotare cibi e reazioni ad essi, per individuare i problemi e la loro relazione con l’alimentazione.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata