A testimonianza della validità della dieta dei gruppi sanguigni del dott. Piero Mozzi, riportiamo la storia del signor Alberto, gruppo A, che ha risolto i suoi problemi di ipotiroidismo.

“Sono Alberto, sono approdato alla dieta del dott Mozzi a settembre del 2015 per caso leggendo su internet, cercavo un aiuto per risolvere dei problemi di salute abbastanza seri. Avevo una tiroidite probabilmente scatenata da un farmaco antiaritmico, il cordarone, che mi era stato somministrato per una fibrillazione atriale. Quando i medici mi hanno riscontrato unipertiroidismo con valori di FT4 23 e TSH 0 mi hanno sospeso il cordarone e messo in terapia con un betabloccante, tapazole e cortisone. Dopo circa 2 mesi continuando a non stare bene ho iniziato la dieta Mozzi, sospeso tapazole e cortisone ma non il betabloccante che ho sospeso completamente piu avanti. Ho iniziato a sentire i primi benefici della dieta dopo circa 3 settimane, in quanto i sintomi sono gradatamente diminuiti fino alllo scomparire completamente. In contemporanea gli esami del sangue davano ragione al benessere soggettivo in quanto sono diminuiti FT4 e si è normalizzato sucessvamente il TSH. Dopo circa 3 mesi gli esami sono tutti nella norma io sto bene e ho sospeso in modo graduale il betabloccante. Che dire? Prove scientifiche non ci sono, ognuno potrà pensare alla sua teoria, ma il dato di fatto esiste….basterebbe essere un poco piu umili e indagare con prove sperimentali per capire meglio. Questo aiuterebbe senza dubbio un sacco di persone che altrimenti cadono nell’ingranaggio del farmaco come unica soluzione hai problemi di salute, che quasi sempre toglie il sintomo senza rimuovere la causa che ha creato il disturbo,e in piu crea altri problemi che vengono risolti con altri farmaci!”

Per contattare il dott. Mozzi:

Località Mogliazze, Bobbio (Pc)

e-mail: info@mogliazze.it

Tel: 0523 936633 – Fax: 0523 936633

www.mogliazze.it

 

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata