Gli insetti sono grandi alleati dell’uomo e dell’agricoltura grazie alla loro capacità, in combinazione con metodologie innovative, di contribuire a ridurre l’uso di sostanze chimiche nocive per la salute e l’ambiente. E’ questo il risultato conseguito da una ricerca del dipartimento Enea in collaborazione con autorevoli organismi del settore come FAO, CNR, CREA, Università, che fa il punto sugli approcci più attenti agli equilibri ecologici in linea con le direttive europee. Coltivazioni sempre più sostenibili per l’ambiente e la salute richiedono che le conoscenze sviluppate dalla ricerca scientifica si combinino con quelle acquisite ‘sul campo’ dagli agricoltori e dai tecnici agricoli. Da qui l’importanza di approfondire la comprensione della biologia, del comportamento e della variabilità genetica degli insetti, sia di quelli considerati benefici, che di quelli annoverati tra gli organismi nocivi. L’utilità delle api come fattore di impollinazione del sistema ortofrutticolo è solo un esempio tra i tanti. In realtà sono numerosissimi gli insetti che aiutano l’ambiente e l’agricoltura. La ricerca suggerisce un nuovo approccio in agricoltura che implica necessariamente un cambiamento culturale da parte degli imprenditori.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata