I nostri amici a quattro zampe potranno viaggiare sui mezzi pubblici di Atm senza limiti di tempo e di taglia. E’ quanto ha deciso il consiglio comunale di Milano, approvando all’unanimità un emendamento presentato dal consigliere della Lega Gabriele Abbiati, che ha commentato dicendo di essere contento, perché finalmente non dovranno restare a casa da soli. aggiunto Alessandro De Chirico (Forza Italia), co-firmatario dell’emendamento, ha aggiunto che ora dovrà essere adeguato il regolamento Atm affinché i proprietari di animali portino con sé il libretto sanitario europeo da mostrare in caso di richiesta del personale di Atm. Però, deve essere vietato l’uso delle scale mobili da parte dei cani per il rischio che zampe e unghie si incastrino nelle giunture. Restano comunque ferme le norme generali: i cani potranno comunque viaggiare con guinzaglio corto e museruola al seguito, mentre i gatti dovranno restare dentro il trasportino. Fino ad ora, invece, cani, gatti e animali domestici di piccole dimensioni potevano viaggiare sui mezzi se custoditi in un apposito contenitore di massimo 50 cm sul lato più lungo. Per ogni contenitore doveva essere convalidato un biglietto ordinario. I cani di piccola o media taglia, con guinzaglio e museruola, erano ammessi in fasce orarie: da inizio servizio fino alle 7.30, poi dalle 9.30 alle 17.30 e infine dalle 20.30 a fine servizio, sempre con un biglietto per ogni cane. Viaggiavano gratuitamente solo i cani che accompagnavano persone non vedenti o ipovedenti.

2 Risposte

  1. angelo bulgarini

    scusate,come è possibile rivedere la puntata di ieri sera della Sig.ra Daya Rota su i cavalli

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata