Sono oltre 12 milioni le api che sono sparite nel nulla, secondo i dati diffusi da Greenpeace Italia sullo stato di salute di questi importanti insetti nel nostro Paese.  Secondo l’ong, il principale indiziato è l’uso dei pesticidi nell’agricoltura intensiva. Sul nostro territorio, caratterizzato da una grossa quantità di realtà agricole intensive e privo di colline e vegetazione, il fenomeno è quantomai evidente. I tecnici di Apilombardia denunciano circa 650 alveari che sono spopolati: gli apiari coinvolti negli spopolamenti si trovano in aree caratterizzate da coltura intensiva di mais, in gran parte destinato a diventare mangime per gli allevamenti intensivi. Ma il problema riguarda  anche altri insetti impollinatori. Ora si attende che il Parlamento Europeo  entro  giugno  decida sul rinnovo o meno dell’l’autorizzazione all’uso del glifosate , in scadenza cpn il 2022.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata