Per riequilibrare la sincronicità tra i due emisferi cerebrali, è necessario praticare la respirazione alternata tra la narice destra e sinistra. Secondo lo yoga, il nostro corpo è attraversato da una fitta rete di canali energetici, le Nadi, collegate a vortici di energia: i Chakra che veicolano e contengono il Prana, energia vitale, rappresentata a livello fisico, dal nostro respiro. Praticare questo respiro alternato consente di pulire e riattivare l’energia delle sette aree del cervello.

Questo sarà l’argomento affrontato a Laboratorio Salute dal Maestro Ayurveda Amadio Bianchi, presidente del Movimento mondiale per lo Yoga e l’Ayurveda, dello European Yoga Federation, della scuola internazionale di yoga e ayurveda Surya e della Confederazione ufficiale italiana di Yoga.

Le nostre narici non lavorano contemporaneamente in eguale misura: abbiamo sempre una narice più aperta, e quindi dominante rispetto all’altra, più chiusa. Anche l’alternanza dell’attività cerebrale degli emisferi destro e sinistro del cervello segue un certo ritmo, correlato proprio all’apertura di una o dell’altra narice:

narice destra dominante – attivazione dell’emisfero cerebrale sinistro (pensiero logico e analitico)

narice sinistra dominante – attivazione dell’ emisfero cerebrale destro ( creatività, intuito, emotività)

Il ritmo dell’alternanza della dominanza degli emisferi è scandito, grazie al lavoro dell’ipotalamo, dalla secrezione dei due ormoni di cui abbiamo accennato: il cortisolo e le endorfine.

Ad intervalli di circa due ore, scariche di cortisolo attivano corpo e mente, seguite circa venti minuti dopo, da un afflusso di beta-endorfine che hanno invece effetto ritardante e rilassante.

Quasi tutte le attività umane quotidiane seguono questo ritmo ciclico di attività e riposo.

Con la mutazione della dominanza nasale, quindi, si ha un cambiamento anche della dominanza cerebrale e di conseguenza cambia anche l’equilibrio del sistema nervoso autonomo.

Per questo nello yoga si insiste sull’importanza del funzionamento equilibrato delle narici, perché sottende ad un equilibrio ed un’armonia molto più ampia e totalizzante che coinvolge il nostro essere per intero grazie al quale palesiamo una sincronia delle funzioni dell’organismo a livello di sistema nervoso ed una sinergia a livello dei canali energetici.

Narice destra dominante – emisfero cerebrale sinistro – energia solare attivante di Pingala – attività simpatica.

Narice sinistra dominante – emisfero cerebrale destro – energia lunare ricettiva – attività parasimpatica.

Tutto ciò ci rivela che l’attività cerebrale e il processo ormonale che ne consegue, può essere influenzato.  Un modo per poter interagire con il processo ormonale, stimolando ad esempio, il corpo a produrre le proprie  endorfine, così da controbilanciare gli effetti del cortisolo,  consiste nel percepire la narice in quel momento chiusa che si apre, anche se fisicamente non si apre del tutto, si ha la sensazione che questo avvenga e in qualche modo si riesce ad ingannare il cervello. È come se tutte e due le narici fossero aperte contemporaneamente.

In studio ci sarà anche Valeria Cavaliere, Personal Coach in PNL, Master Reiki, appassionata al mondo esoterico, alle terapie olistiche ed alla lettura dei tarocchi di Jodorowsky. Valeria ci presenterà la Mappa dei Talenti attraverso il la lettura del Codice dell’Anima, un ottimo strumento, fondamentale per iniziare a prendere consapevolezza dei tanti aspetti di noi stessi che generalmente ci è complicato vedere.

Al fine di poter lavorare nell’ambito della crescita personale, è necessario comprendere la propria identità, intesa come l’insieme di tutte quelle caratteristiche e qualità, che rendono un individuo unico e che ci distinguono gli uni dagli altri. Forse, non tutti sanno che ognuno di noi nasce ereditando dei “conflitti” derivanti dalla propria genealogia. Tali conflitti potrebbero essere stati ereditati direttamente dai nostri genitori, oppure dagli avi e trasmessi poi di padre in figlio fino ad arrivare a noi, poiché per tutto quel lasso di tempo sono rimasti irrisolti. Come la scienza definisce DNA il codice genetico contenente tutte le informazioni tramandate di generazione in generazione, seguendo una definizione più olistica tutto questo viene tradotto in termini di: “memoria cellulare”.

Infine avremo come ospite Vincenzo Fanelli, studioso di Fisica Quantistica e di Programmazione Neurolinguistica ed autore internazionale di numerosi libri sul potenziale umano ci parlerà di “Mente Quantica” e del “Potere dell’Energia Universale”.

Per contatti

Maestro  Ayurveda Amadio Bianchi

www.cysurya.milano.it amadiobianchi.blogspot.it

suryananda@spazioayurveda.net

cysurya@cysurya.milano.it

Cell. 3356824330

Valeria Cavaliere

www.valeriacavaliere.it 

Cell. 3389161220

Vincenzo Fanelli

www.vincenzofanelli.com

2 Risposte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata