Speciale. “Quinoa, la madre di tutti i semi dall’enorome ricchezza nutritiva, ideale per la nutrizione del pianeta”, è il titolo di questo speciale curato da Claudia Barigozzi. Secondo un’antica leggenda, un giovane contadino che abitava vicino al lago Titicaca (tra perù e Bolivia), si innamorò perdutamente di una stella. Partì e, per arrivare da lei, salì in cima alla montagna più alta e chiese a un condor di portarlo in cielo, in alto, per potersi unire a lei. Il condor portò il ragazzo all’incontro con la stella e lei, per la grande felicità, gli regalò la quinoa, per condividerla con tutti gli uomini e le donne del mondo. Per la cultura incaica è considerata la madre di tutti i semi ed protetta dalla dea madre degli abitanti degli altipiani andini e, da 7mila anni, è coltivata sulle Ande centrali del Sudamerica: la quinoa è da millenni motivo di celebrazione per l’enorme ricchezza nutritiva che possiede. Non solo: questo cibo millenario può essere considerato un alimento completo ed è stato al centro di un vero e proprio festival andato in scena a Piacenza. Ora la quinoa fa parte di un progetto di ricerca che si sta sviluppando presso l’Università Cattolica di Piacenza. La quinoa è un prodotto molto antico del Perù. E’ importante sia per questo che per altri paesi andini perché è ricco di contenuti nutrizionali importanti. Per le sue capacità di adattamento anche su terreni aridi, difficili, la quinoa può essere considerata il prodotto ideale per la nutrizione del pianeta, la cui popolazione è in aumento. Molteplici sono gli usi in campo alimentare di questo alimento leggero e nutriente al tempo stesso. La quinoa può essere di color avorio, rosso o nero e molteplici sono i suoi usi in cucina, per preparare diversi tipi di piatti, a partire da quelli peruviani.

 

 

 

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata