Contrastare il declino cognitivo partendo dall’alimentazione è possibile. Secondo un recente studio dell’Università dell’Illinois, riportato sulla rivista scientifica Frontiers in Aging Neuroscience la luteina, sostanza contenuta nelle verdure a foglia verde, nell’uovo e nell’avocado, è un ottimo alleato per mantenere giovane il nostro cervello. La luteina è un carotenoide appartenente al gruppo delle xantofille, pigmenti naturali liposolubili che il nostro organismo non è in grado di produrre da solo. La ricerca dimostra, ancora una volta, come la nostra dieta sia in grado di influenzare la memoria e le capacità cognitive. Già a partire dai 30 anni di età, epoca in cui può iniziare un declino delle funzioni cognitive, sarebbe opportuno incrementare l’assunzione della luteina attraverso il cibo.

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata